Dopo averci chiarito cosa è lo Yoga, nel quarto sutra Patanjali ci spiega cosa avviene quando non siamo nello stato di yoga. Quando la mente non è contenuta, raccolta, mantenuta nella sua natura essenziale (Yoga-Samadhi). Vi è una identificazione con ciò che sta accadendo nella mente stessa, con le vrtti. Fa dunque una distinzione tra la mente e le sue attività. Introducendo un secondo elemento fondamentale nella pratica dello yoga tradizionale quello dell' osservato. Abbiamo ora un osservatore e un osservato.

Vrtti sono le attività le modificazioni, sarupyam è identificazione e itaratra significa in un altro stato.