Come Iniziare

 

In primis è importante sottolineare che, a differenza di quanto si pensi, lo Yoga è “per tutti”, non esistono controindicazioni di sorta oppure ostacoli. I tanti approcci differenti, sviluppatisi nel corso dei secoli, rispondono alle diverse necessità, attitudini e personalità.
All’interno del sito è disponibile un’ampia varietà di stili, classi ed insegnanti, tra cui scegliere nel modo più congeniale ad ognuno.

Prima di iniziare, è necessario seguire alcuni semplici passaggi.

Yogare offre 15 giorni di prova gratuita. Bisogna registrarsi cliccando sul menù alla voce Accedi o Registrati e scegliere la lezione. Il secondo passaggio è quello di indossare un abbigliamento comodo, sistemare il tappetino in uno spazio confortevole da cui osservare il video per poi iniziare.
testo

Iniziare la pratica dello yoga senza studiarne caratteristiche o peculiarità, potrebbe creare una certa confusione. Approcciare questa disciplina nel modo corretto, significa conoscere l’ambito entro il quale si muove e valutarne i differenti aspetti.
Per aiutare in questo percorso, abbiamo creato una serie di lezioni introduttive sui diversi stili, approcci e scuole di pensiero, ognuna delle quali studiata appositamente per offrire una rapida panoramica su ogni tipologia di stile, così da progredire gradualmente verso una lezione completa di 60 minuti.
Seguendo l’ordine con cui vengono presentate, ogni serie potrà aiutare a beneficiare di tutte le lezioni del livello 1, nel rispettivo stile, disponibili sul nostro sito.

Per semplificare la consultazione, abbiamo suddiviso le lezioni in gradi di intensità.
Oltre alla sezione introduttiva, le classi sono distinte per livelli:

Livello 1: Vengono introdotte le basi e le fondamenta delle posizioni yoga, il processo per un loro corretto allineamento, le tecniche di respirazione, e l’uso di alcuni supporti utili come coperte, cinture o blocchi. Le classi del livello 1 sono consigliate sia per gli studenti privi di esperienza, che per il praticante esperto desideroso di rinforzare e consolidare le proprie basi. Consigliamo a tutti gli studenti di frequentare anche le lezioni in studio per ricevere la guida diretta di insegnanti qualificati.

Livello 1-2: La pratica diviene gradualmente più intensa, ed è pensato appositamente per coloro che hanno già raggiunto un’esperienza minima e vogliono progredire verso una comprensione più profonda delle basi.

Livello 2: Sulla base di un corretto allineamento, le posizioni vengono collegate tra di loro tramite il respiro. Le classi, generalmente, mantengono un flusso ed un ritmo capace di favorire l’evoluzione di una pratica intesa come meditazione in movimento. Inoltre, vengono introdotte posizioni più avanzate, e l’impegno richiesto è più intenso così da apportare maggior vitalità al corpo ed alla mente. Questa fase è pensata per gli studenti che hanno già acquisito basi solide praticando le lezioni dei livelli 1 e 1-2.

Livello 2-3: Ideale per progredire ad un livello intermedio. Qui, le posizioni avanzate vengono esplorate in modo più dettagliato e possono essere mantenute più a lungo. Inoltre, sono particolarmente indicate per chi ha consolidato una pratica costante (almeno tre volte a settimana), o conseguito una buona conoscenza attraverso l’esperienza.

Livello 3: Pensato per raggiungere un livello avanzato. L’impegno richiesto è molto intenso, infatti queste classi sono indicate per praticanti che hanno dimestichezza con lo yoga e desiderano mantenere o incrementare la propria pratica. Le posizioni possono essere mantenute a lungo e si esplorano in modo più specifico sequenze di posizioni avanzate collegate tra loro.

Perché praticare yoga?
Ad una prima analisi superficiale, lo Yoga è una pratica impegnativa ma estremamente divertente, in grado di mantenere il corpo in una forma ottimale. Non a caso, il suo primo sviluppo nasce dalla meditazione, che è in grado di fornire importanti benefici se praticata in modo costante.

Quali sono i benefici dello Yoga?

Allevia lo stress, la tensione e la depressione, inoltre favorisce la guarigione dalle malattie fisiche e dai piccoli dolori accidentali.
Riduce il colesterolo, il livello di zuccheri nel sangue, il peso, l’ipertiroidismo e l’invecchiamento cellulare.
Aiuta a regolare il funzionamento degli organi interni e a riequilibrare il sistema circolatorio, respiratorio, ormonale e immunitario.
Contribuisce a recuperare il senso di benessere generale, sia a livello fisico che emozionale e spirituale.
Aumenta la memoria, la concentrazione, la socializzazione, l’autostima, la forza, la flessibilità, e le sensazioni positive grazie allo sviluppo di serotonina, ovvero il neurotrasmettitore che migliora il tono dell’umore. Tutti elementi che favoriscono l’appagamento verso sé stessi.