Cesare Boni

Biografia

Un uomo “fuori dall’ordinario“, potremmo dire di altri tempi. Cesare Boni era un autentico ricercatore, non si accontentava di prendere per vero ciò che leggeva o gli veniva insegnato, ma desiderava viverne la validità attraverso la propria esperienza personale. Nato e vissuto nell’epoca fascista in una famiglia benestante piemontese, da ragazzino si interrogava sui perché della vita, non si spiegava le differenze di livello economico tra le persone, si chiedeva perché la vita fosse così carica di “misteri”, come erano soliti dirgli i padri gesuiti da cui aveva ricevuto la sua formazione religiosa. Da adolescente gli accadde un episodio che, (come lui stesso diceva), lasciò in lui una profonda traccia. Aveva solo 12 anni quando, durante un intervento chirurgico, venne dichiarato morto da uno dei più grandi chirurghi dell’epoca e il suo corpo rimase senza vita per oltre tre ore. In quella condizione Cesare rimase fuori dal corpo ma con una grandissima lucidità mentale. Questo episodio gli ha dato la certezza esperienziale, la comprensione intellettuale, nonché la consapevolezza che la vita è eterna, che la morte non è la fine della vita e che nella morte non esiste interruzione del flusso di coscienza. Da quel momento la sua vita è stata ricca di esperienze significative e importanti: partito come mozzo su una nave a 17 anni, andò ad incontrare il Dalai Lama e in seguito conobbe i grandi Maestri dell’India del secolo scorso. Girò il mondo, divenne pilota di aerei, prima della pattuglia acrobatica e poi dell’Alitalia, ebbe due figli, andò ad incontrare Padre Pio e alcuni dei più importanti Maestri spirituali della tradizione Tibetana e della tradizione del Siddha Yoga®, nella cui scuola ha studiato per più di 40 anni. Cesare Boni ha insegnato lo Yoga in Europa, in America e in India, ha confrontato i suoi studi e le sue esperienze con il Prof. Moody, la Prof.ssa Kubler Ross e i maggiori studiosi occidentali dell’ultima fase dell’esistenza; inoltre ha insegnato all’Università Statale di Napoli e in prestigiose scuole di psicologia in Italia. Il lungo e appassionante viaggio della sua storia di vita ha conosciuto sicuramente il culmine nell’esperienza di pre-morte che gli accadde da adolescente e che nessuno intorno a lui era in grado di comprendere. La morte era, ed è tuttora, un tabù, di cui non è possibile parlare apertamente. Quella straordinaria esperienza ha cambiato la sua esistenza come quella di tutti i “ritornati“. Nessuno di loro, lui afferma il professor Boni, vorrebbe ritornare sulla terra, perché, dopo il rientro, c’è una sorta di rigetto di questo mondo che viene percepito oscuro, complicato, ombreggiato, piatto. Occorrono mesi per il riadattamento al piano d’esistenza su questo pianeta. Cesare Boni sostiene che, ciò che richiama qui dopo un’esperienza di pre-morte, è esclusivamente una cosa: l’Amore. Non l’amore per qualcosa o per qualcuno, ma quello con la A maiuscola, che ci invita a ricercare al nostro interno. I saggi di tutte le tradizioni ci ricordano che la nostra vera natura è Luce e che quella Luce è Amore.

Corsi dell'insegnante

Per arrivare a vivere una vita piena di significato occorre comprendere quale sia lo scopo della vita. Dopo questo corso non sarai più la stessa pe...
19 lezioni
10 ore