Yoga posturale: tutto quello che devi sapere per migliorare una postura scorretta

Come correggere la postura scorretta con gli esercizi di yoga

Quante volte si sente dire che mantenere la giusta postura è indispensabile per stare bene, per prevenire e per curare tanti dolori?

Tantissime. Ed è obiettivamente vero!

Essere capaci di percepire, aggiustare e mantenere la giusta postura è essenziale per avere un corpo in salute e sano, per prevenire dolori a spalle, schiena e collo che infastidiscono moltissime persone.

Ma cosa si intende per postura?

Cos’è la postura

Nello yoga ricerchiamo due principali tipi di postura: la postura interiore e la postura esteriore.

La postura esteriore è, letteralmente, la posizione del corpo fisico nello spazio e la relazione dei segmenti corporei tra loro: si possono cioè intendere tutti gli atteggiamenti e le posizioni che una persona assume per contrastare la gravità, sia da ferma che in movimento e come queste influenzano il corpo fisico.

Un buona postura è quella che permette un equilibrio tra sistema muscolare e sistema scheletrico tale da proteggere il corpo da lesioni, dolori e tensioni progressivi, portando quindi tutti i sistemi e le strutture in salute.

Da questa definizione pare evidente come una postura sbagliata possa creare danni e problemi non trascurabili.

Il motivo per cui l’essere umano si trova così condizionato dalla postura è molto semplice: siamo gli unici esseri viventi sulla terra ad aver raggiunto un livello di evoluzione tale che ci permette di camminare in posizione eretta e bipodalica, anziché in quadrupedica. 

E questo è avvenuto relativamente poco tempo fa. 

Il nostro corpo ancora non si è completamente adattato a questa nuova posizione, perciò ne risente: le strutture corporee come colonna vertebrale, muscoli flessori del busto e articolazione dell’anca sono sottoposte ad una pressione ben maggiore rispetto a se camminassimo in quadrupedia.

Se consideriamo poi che siamo animali nati per stare in piedi, per cacciare e correre, e passiamo invece la maggior parte del nostro tempo seduti a una scrivania con le mani appoggiate a una tastiera a fissare uno schermo posizionato, molto probabilmente, non in linea con il nostro sguardo, si spiega il motivo per il quale il 92% della popolazione mondiale soffre, almeno una volta, di mal di schiena.

Leggi anche: Yoga e mal di schiena: benefici, esercizi e posture corrette per prevenire e vincere il dolore.

Il modo per migliorare questa condizione, per prevenire tensioni e dolori, esiste: si chiama movimento ed è il vero e prezioso alleato del benessere dei nostri corpi.

La postura interiore è invece più riferita allo stato emotivo, psicologico e mentale con il quale affrontiamo la vita e riguarda più direttamente il corpo sottile o corpo energetico. Una postura interiore solida è basata su una buona autostima e considerazione di se stessi, unita a una capacità di digerire anche le esperienze più sfidanti che la vita offre.

Questi aspetti dell’essere sono basilari nella visione proposta dallo yoga, che ci vede come esseri perfetti e completi, ai quali non manca nulla per mantenere una postura interiore stabile, piena di valore, flessibile e autentica.

Cosa fare per migliorare la postura

Per migliorare la propria postura è bene partire dalle basi ponendosi una domanda: in che modo si trascorre la maggior parte della propria giornata?


Se si fa parte di quella categoria che passa 8/10 ore al giorno al pc, le cose principali sono:

  • Utilizzare una seduta ergonomica.
  • Posizionare lo schermo del computer in modo che sia in linea e frontale rispetto al nostro sguardo.
  • Mantenere la tastiera del computer in modo da non aggiungere tensione a spalle e collo.
  • Alzarsi dalla sedia e modificare la postura il più spesso possibile.
  • Fare attività fisica, quest’ultima vale per tutti, anche per chi non rimane molte ore al computer.

Lo yoga per la postura

Fare movimento è appunto la chiave di volta che cambia la situazione.

Ma come sempre è importante scegliere la giusta attività.

Lo yoga per migliorare la postura può essere considerata la scelta migliore.

Lo Hatha Yoga di per sé è una pratica posturale e quindi non parliamo di yoga posturale, in quanto ogni stile e ogni modo di praticare lo yoga posturale moderno sono di per sé adatti per migliorare la postura e prevenire dolori posturali

È fondamentale scegliere una buona scuola e un buon insegnante, che sappia offrire istruzioni semplici e precise per coprire una gamma di movimenti pensati per sostenere, rinforzare e mantenere una postura salutare.

Scegliere una scuola di yoga online, come Yogare, permette di praticare con molti insegnanti esperti e qualificati, in grado di guidarti e incontrare le tue esigenze.

Ma come mai lo yoga è considerato così efficace per una postura corretta?

Perché è strutturato sull’intenzione primaria di riconnessione con se stessi, che è ben lontana dal concetto di prestazione fisica da mostrare agli altri o dalla competizione con qualcuno che crediamo sia meglio di noi. 

Lo yoga si basa sull’intento di ri-allinearci con noi stessi per quello che siamo, senza paragoni con altri che non siano noi. L’allineamento è con la propria sorgente individuale. Gli asana, le posizioni dello yoga, si praticano in progressione, muovendo inizialmente i muscoli principali di tutto il corpo, preparando gradualmente le articolazioni attraverso varianti intelligenti delle posture. Questi asana costruiscono e aumentano la sensibilità, l’autostima e la capacità, anche fisica, di arrivare nel tempo ad eseguire in sicurezza alcune tra le posture più difficili e intense.

Le sequenze durante le lezioni sono sempre impostate per arrivare a lavorare su ogni distretto corporeo e, anche quando si decide di lavorare su una zona specifica, non si trascura il corpo nella sua interezza.

Le pratiche sono modulate in base al livello di esperienza dello studente, cosa che permette all’insegnante di avere cura dei praticanti nel modo che serve a ognuno.

Alcuni stili di yoga in particolare, come Iyengar o Anusara, sono particolarmente orientati a coltivare una postura benefica portando moltissima attenzione agli allineamenti del corpo e a come la varie parti del corpo si rapportano tra loro durante la pratica: questo per prevenire infortuni o danni.

In generale, lo yoga dona equilibrio, flessibilità, elasticità e benessere in tutto il corpo: dopo una lezione di yoga ci si sente più leggeri e più sciolti.

Gli asana più adatti a migliorare una cattiva postura sono:

  •  Tadasana: per imparare ad allineare il corpo in posizione eretta.
  •  Marjaryasana: per ammorbidire la colonna vertebrale.
  •  Surya Namaskara: la sequenza del saluto al sole, ottima per ogni momento.
  •  Parshvakonasana: per aprire le anche ed espandere il petto.
  •  Trikonasana: per mobilizzare la colonna vertebrale.
  •  Setubandha Sarvangasana: per aprire le spalle e la parte anteriore del corpo.
  •  Balasana: la posizione del bambino per rilassare la colonna vertebrale.

Mente, corpo e postura

Oltre al movimento, lo yoga re-insegna a respirare, grazie al profondo lavoro di respirazione (Pranayama) e a ritornare a essere consapevoli attraverso la meditazione: quindi, lo yoga aiuta ad approfondire e cambiare il rapporto con se stessi.

Quando si parla di postura, sembra che mente e corpo non siano connessi tra loro, ma non c’è nulla di più sbagliato.

Le emozioni e il rapporto con la nostra mente condizionano tantissimo la postura: per esempio, in una situazione in cui ci si sente in svantaggio o non a proprio agio, si tenderà a curvare le spalle e chiudere il petto, assumendo una postura poco salutare.

Di conseguenza, imparare a conoscersi, a rapportarsi con la propria mente e con la propria interiorità, aiuta innanzitutto a capire perché e come si assumono certe posizioni scorrette e cambiarle.

In definitiva, lo yoga migliora la postura da ogni punto di vista e porta un gran beneficio.

Costanza e attenzione sono le basi fondamentali perché i risultati siano quelli desiderati ma, già dopo poche lezioni, si potrà notare la differenza e godere di un nuovo senso di benessere.

Buona postura interiore ed esteriore!

Gli articoli del nostro blog

Ehi, aspetta... c'è qualcosa per te

Vuoi fare yoga a casa tua gratuitamente?
Ti regaliamo l’accesso
a più di 500 lezioni!

Nessuna carta di credito richiesta.
Nessun vincolo di abbonamento.
Basta la tua mail.
Lezioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Ehi, aspetta...
c'è qualcosa per te

Vuoi fare yoga a casa tua gratuitamente?
Ti regaliamo l’accesso a più di 500 lezioni!

Nessuna carta di credito richiesta.
Nessun vincolo di abbonamento.
Basta la tua mail.
Lezioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7.